Cup gold medal with a blistering 129-92 win over Serbia (5-4) at the Palacio de os Deportes de la Comunidad arena on Sunday night in Madrid, Spain. The USA, which distanced itself from Serbia early in the game with a 28-6 run to close the first quarter, became just the third country in FIBA World Cup history to capture consecutive titles, and more crucial, the championship earned the USA an automatic bid into the 2016 Rio de Janeiro Olympic Games.

FC Barcelona locks up Satoransky through 2020

Cup gold medal with a blistering 129-92 win over Serbia (5-4) at the Palacio de os Deportes de la Comunidad arena on Sunday night in Madrid, Spain. The USA, which distanced itself from Serbia early in the game with a 28-6 run to close the first quarter, became just the third country in FIBA World Cup history to capture consecutive titles, and more crucial, the championship earned the USA an automatic bid into the 2016 Rio de Janeiro Olympic Games.

The USA’s +33.0 points per game differential was the most of a U.S. men’s team in a FIBA World Cup or Olympic Games since the 1994 World Championship (+37.8). OI think the results were dominant, but we had spurts of dominance in a lot of games,” said USA coach Mike Krzyzewski (Duke University). “And, we had tough games, and then FIBA

World Led by 26 points from tournament MVP Kyrie Irving (Cleveland Cavaliers) and 23 points from James Harden (Houston Rockets), the USA (9-0) saved its best performance of the World Cup for the gold medal clash as the Americans captured a second-consecutive Led by 26 points from tournament MVP Kyrie Irving (Cleveland Cavaliers) and 23 points from James Harden (Houston Rockets), the USA (9-0) saved its best performance of the World Cup for the gold medal clash as the Americans captured a second-consecutive FIBA World

Secondo impegno della Poule Promozione per l’Hydrotherm. La prima trasferta a Est vedrà la squadra di Gianni Nava partire domenica  alla volta di Gardone Val Trompia. La squadra padrone di casa ha conquistato l’accesso alla seconda fase all’ultima giornata di regular season ma è indubbiamente in un buon stato di forma, soprattutto tra le mura amiche visto che negli ultimi tre mesi ha perso solo una volta nell’impianto di casa, e all’esordio nella seconda fase è addirittura andata a espugnare il Centro Ronchi di Saronno. Curiosità statistica: come Busto domenica scorsa, anche la Gardonese in casa ha battuto Iseo con il punteggio di 73-65. 

Squadra, quella bresciana, che sa suddividere responsabilità offensive in maniera quasi equivalenti tra i cinque dello starting five.
“La Gardonese – commenta coach Gianni Nava – presenta un quintetto di grande qualità e forza vista la presenza della guardia Accini (14 punti di media a gara col 36% da tre) e dell’ala Di Dio (15,2 ad allacciata) e il lungo Prestini (13 punti + 8 rimbalzi di media a partita in 31 minuti di utilizzo). Completano il quintetto il play Tinto (7,5) e il centro Cancelli (9,8). Per quel che ci riguarda, capitan Edo Azimonti ha ripreso ad allenarsi pur proseguendo le terapie per la mano”.

La gara di domenica 17 marzo inizierà alle ore 18 e si disputerà nella palestra di via Canossi a Gardone Val Trompia. Arbitreranno Omar Baroni di Melegnano e Matteo Rossini di Manerbio.

L’Hydrotherm torna al PalaDrago. Dopo due gare – e due vittorie – lontano dal pubblico amico, la squadra di Gianni Nava torna a evoluire sulle assi dell’impianto di via per Samarate a caccia della nona affermazione consecutiva. Dall’altra parte ci sarà la Mazzoleni Pizzighettone, un test decisamente più impegnativo rispetto al comunque buon trio fin qui affrontato nella Poule Promozione. Seconda dietro “l’inarrivabile” Piadena nella prima fase, la squadra allenata da Massimo Giubertoni è indubbiamente tra le formazioni che si candidano a uno dei due posti per il salto di categoria: con 22 punti al proprio attivo, i rivieraschi occupano la seconda posizione anche nella attuale classifica. Il ranking, però, è comunque molto corto: tra la seconda e l’undicesima, infatti, ci sono appena 6 punti di distanza. In questo primo scorcio di seconda fase, “Pizzi” ha incassato due vittorie (interne) e un passo falso, quello di Gallarate. Nell’ultimo turno, però, i cremonesi hanno spazzato via Cermenate con una incredibile dimostrazione di forza.
“Pizzighettone – commenta coach Gianni Nava – rappresenta un’importante occasione per capire quale sia attualmente il nostro valore. Giocatori cardine sono il playmaker titolare Foti, classe ’88 da due anni a Pizzi dopo l’esperienza a Domodossola culminata con la promozione in B, che viaggia a 11 punti di media col 33% da tre, la guardia Casali (10 punti in 29 minuti di media a partita) l’ala Lugic, ’98 dal grande talento offensivo che viaggia a 15 punti di media col 34% da tre, e il lungo Pedrini (13 punti e 11 rimbalzi di media a gara). Per quel che ci riguarda la squadra si sta allenando regolarmente e con impegno, solo il capitano Azzimonti pur non facendo mancare la sua presenza, fa registrare ancora problemi alla mano”.
Appuntamento fissato per domenica 31 marzo, alle ore 18, al PalaDrago di Busto Arsizio (via per Samarate). Arbitreranno Vincenzo Di Deo di Sesto San Giovanni e Chiara Vanzini di Milano.

IL PROGRAMMA (4° turno seconda fase): Gallarate-Piadena, Iseo-Saronno, Gazzada-Lumezzane, Valceresio-Romano, Hydrotherm Busto-Pizzighettone, Cermenate-Gardone, Soresina-Nerviano, Milano3-Prevalle.
LA CLASSIFICA: Piadena 30; Pizzighettone, Gazzada 22; Saronno, Soresina 20; Lumezzane, Prevalle, Milano3 18; Busto, Nerviano, Cermenate 16; Gallarate 14; Valceresio, Gardone, Romano 12; Iseo 6.