Groane Lentate – Hydrotherm Busto Arsizio 88-74 (23-24, 46-44, 65-65)
LENTATE: Del Pero 13, Novati 19, Losa 6, Bergna 7, Mantelli 11, Bartesaghi 5, Papatolo 6, Casadio 2, Visini 19, Meroni. All. Bocciarelli.  
BUSTO:  Arui 22, Borsani 6, Preatoni 12, Marghella 2, Ramazzina R. 0, Azzimonti 17, Gambaro ne, Portaluppi 6, Ferrario 9, Badalotti ne. All. Nava.

LENTATE SUL SEVESO – L’Hydrotherm si arrende in trasferta nello scontro diretto per il secondo posto. La squadra di Bocciarelli ha la meglio solo negli ultimi 5′ quando i bustocchi, già privi dell’infortunato Gambaro – non ha dato buon riscontro il tentativo nel riscaldamento – , perdono via via Portaluppi, Arui e Preatoni per raggiunto limiti di falli. 
Primo tempo costantemente equilibrato, ma negli ultimi 3’ i padroni di casa, nonostante perdano Bergna per il terzo fallo, riescono a mettere il naso avanti con i centri di Del Pero. Gli ultimi assalti di Arui vengono penalizzati dai mancati fischi arbitrali (46-44 al 20’).
Azzimonti (4/9 da 2, 9/12 in lunetta, 14 rimbalzi, 8 subiti) sorpassa nel pitturato, Arui (5/6 da 2, 2/8 da 3, 8 recuperi) fa due su due dopo un antisportivo a proprio favore e la penetrazione al ferro di Preatoni (4/8 da 2, 2/8 da 3) vale il 50-55 quando sono passati poco più di 26’ e mezzo. Ecco però che coach Nava si ritrova in un attimo a dover rinunciare a Portaluppi (3/5 da 2, 5 rimbalzi, 4 assist): Bergna trasforma in canestro una carambola offensiva e pesca il fallo di Lupo, a cui viene un attimo dopo sanzionato anche un tecnico per “proteste”, quinto personale dell’ala di Vittuone. E’ qui che la gara cambia l’inerzia: in 40” i brianzoli si ritrovano avanti (57-55 al 38’) e hanno la forza di non perdere il pallino “umorale” del match anche dopo al doppio-tecnico Del Pero-Bocciarelli che rimanda avanti l’Hydrotherm (61-65 a 24” dalla terza sirena); un “gioco da 4” di Papatolo (tripla a segno più libero “aggiuntivo” per tecnico sanzionato ad Azzimonti) chiudono la frazione in perfetta parità. Coach Nava, con rotazioni condizionate dagli eventi del match, riparte con Ferrario (3/5 da 2 e 1/3 in 32′) e Marghella (1/2) in quintetto, ma subisce la prima spallata brianzola: Lentante fa valere il peso di Vasini e la precisione di Novati (73-65 al 33’). L’ultimo sussulto dell’Hydrotherm porta la firma di Azzimonti e del duo Borsani (2/6 da 2, 6 subiti)-Ferrario, che finalizzano il contropiede del -4 (73-69 al 35’). Bocciarelli chiama timeout e, al rientro in campo, la partita prende una direzione precisa, chiusa in favore dei padroni di casa da Vasini, Del Pero e Bartesaghi.

«Una partita che, nonostante tutto, è andata comunque bene – commenta il presidente Fabio Ferrarini -. Perdere Gambaro in maniera definitiva durante il riscaldamento è stato indubbiamente penalizzante: avere lui in una gara punto a punto e contro una squadra più fisica di noi e con maggiori rotazioni, ci avrebbe dato indubbiamente qualcosa di importante. Nonostante questo, nonostante i giocatori persi per falli e una percentuale da tre non eccelsa, siamo rimasti in gara fino a metà dell’ultimo quarto. La squadra ha capito, una volta di più, di potersela giocare con tutte le avversarie e di continuare ad ambire a qualcosa di importante; in questo senso sarà molto importante il fattore “gruppo”. Peccato solo non essere rimasti concentrati per tutti i 40′, ogni tanto ci siamo fatti condizionari dai fischi dei due arbitri che non hanno inciso sul risultato, penalizzando entrambe le squadre. E’ però evidente il lavoro che questa squadra sta facendo di settimana in settimana sotto la sapiente guida di coach Gianni Nava e Carlo Bertoglio, a cui faccio i miei più sentiti complimenti. Ora guarderemo con attenzione al mercato, visto anche che da febbrario dovremo rinunciare a Borsani, che partirà per l’Erasmus. Sono sicuro però che i ragazzi continueranno ad avere lo spirito giusto e mentalità vincente, hanno ancora margini di miglioramento. Ne approfitto, infine, per porgere i più sentiti auguri di buon Natale a tutte le persone che in qualche modo fanno parte del Basket Busto Arsizio, che siano giocatori, allenatori, dirigenti, genitori e appassionati». Ora qualche giorno di pausa per le festitività, ma la prima squadra continuerà a lavorare anche prima e dopo Capodanno per preparare al meglio l’importante gara con Buccinasco del 6 gennaio che chiuderà il girone d’andata.

Giovanni Ferrario – Ufficio stampa Basket Busto Arsizio