Hydrotherm Busto Arsizio-Mia Groane Lentate 69-53 (27-14; 42-25; 58-37)
BUSTO: Arui 6, Preatoni 7, Vai 29, Ferrario 6, Crespi, Azzimonti 17, Gambaro 4, Portaluppi, Zattra ne, Marghella, Badalotti. All. Nava.
LENTATE: Piva, Sampietro 2, Visini 7, Novati 13, Losa 5, Del Pero 8, Cardani, Bergna 7, Bartesaghi, Meroni, Mantelli 11. All. Bocciarelli.

BUSTO ARSIZIO – Hydrotherm in pole position per il secondo posto. Una vittoria d’autorità contro Lentate permette alla squadra di Gianni Nava di essere padrona del proprio destino prima dell’ultima giornata di campionato. Settima vittoria consecutiva per Gambaro e compagni, che chiudono con 14 vittorie su 15 partite il proprio percorso interno in stagione regolare. Ora i biancorossoblu sono sicuri di aver centrato almeno il terzo posto visto che anche in caso di ricongiungimento in classifica – che sia con o senza Rovello Porro – , Luino non potrà sopravanzare i nostri. Hydrotherm seconda in caso di vittoria a Buccinasco – domenica alle 18 – o, se perdente, dovesse cadere anche Rovello Porro, in contemporanea impegnata in casa contro Daverio. 

Gara sostanzialmente mai in discussione al PalaDrago, visto un avvio scoppiettante (27-14 al 10′) propiziato dai canestri di Gambaro (2/3 da 2, 9 rimbalzi, 3 recuperi), Preatoni (3/9 dal campo, 4 recuperi e 4 assist), Azzimonti (6/12 da 2, 1/4 da 3, 10 rimbalzi, 6 recuperi) e poi, ovviamente, da un Vai (5/6 da 2, 5/15 da 3, 4 recuperi) ancora in formato super, a un passo dalla doppia cifra già alla prima sirena. Da lì in poi l’Hydrotherm non tentenna, forte di una difesa che compie eccezionalmente il proprio lavoro. Il vantaggio tocca anche quota +25 nel corso della gara, prima che la squadra di Bocciarelli riesca a limare, senza tornare pericolosa, fino al -16 conclusivo.

«Una vittoria serviva e vittoria è stata – commenta il vice di coach Nava, Carlo Bertoglio – , peccato solo che la rocambolesca sconfitta di Castronno in casa con Rovello non ci regali la matematica seconda piazza del girone con la possibilità di giocare la bella in casa in ogni turno dei playoff. Adesso, per conquistare tutto ciò, occorre vincere a Buccinasco, campo ostile per eccellenza, per poter evitare il terzo posto e dover incrociare il girone cremasco dove le prime della classifica sono di livello proibitivo. Ma questa squadra sta dimostrando di avere le qualità ma soprattutto gli “attributi” per potersela giocare con chiunque. La partita con Lentate ne è stata la dimostrazione: fin dal primo quarto, contro una diretta concorrente alla seconda posizione, si è visto un gruppo motivato a conquistare la vittoria, e alla fine del primo tempo, chiuso sul +17, la differenza in campo è sembrata netta. Arrivavamo sempre prima sui palloni vaganti e nel terzo quarto siamo stati capaci di raggiungere anche i 25 punti di vantaggio. Tutti i giocatori hanno offerto prestazioni di altissimo livello, sopperendo così all’assenza di Zattra per infortunio. Da segnalare, ma solo a fine statistico, i 29 punti con 15 rimbalzi di Vai e i 17 punti con 10 rimbalzi e 6 recuperi di Azzimonti. Ma non si possono dimenticare le prove difensive di Arui, Gambaro e del 2000 di belle speranze Ferrario, che hanno annullato i migliori giocatori avversari. E ora tutti a Buccinasco per staccare il biglietto del secondo posto per poter sognare anche quest’anno».

I RISULTATI (29° turno): Verbano Luino-Robbio 73-68, Cassano Magnago-Aba Legnano 71-76, Castronno-Rovello Porro 67-68 d1ts, Boffalora-Voghera, Cantù-Vittuone 79-60, Casorate-Milano 3 62-66, Daverio-Buccinasco 51-76, HYDROTHERM BUSTO ARSIZIO-Groane Lentate 69-53.
LA CLASSIFICA: Cantù 52; BUSTO, Rovello 40; Luino 36; Buccinasco, Lentate 36; Robbio, Castronno, Voghera 30; Boffalora, Mi3 26; Daverio, Casorate, Aba Legnano 20; Cassano 14; Vittuone 6.