Hydrotherm Busto Arsizio-Galvi Lissone 79-74 (13-10; 31-28; 56-42)
BUSTO: De Franco F. 14, Grampa 7, Croci 8, Caggiano, Azzimonti 10, Atsur 18, Tagliabue 8, De Franco R. ne, Vai 8, Ferrario ne, Novati 6, Chiesa ne. All. Nava.
LISSONE: Villa ne, Meregalli 5, Ruzzon 8, Collini 6, Meroni 19, Fiorito 7, Marinò 5, Morandi 2, Aliprandi 20, Tedeschi 2, Ventura, De Piccoli ne. All. Fumagalli

BUSTO ARSIZIO – Torna subito il sorriso in casa Hydrotherm. Il PalaDrago si conferma fortino difficilmente espugnabile, anche per una formazione attrezzata come Lissone. Il successo nel big-match di giornata permette ai ragazzi di Gianni Nava di mantenere la vetta, questa volta solamente in coabitazione con quella Rovello uscita sconfitta da Busto due settimane or sono.

Una prestazione concreta, corale. Tutti hanno saputo portare il proprio contributo. Ovviamente spicca la super prestazione di Engin Atsur, che chiude con 38 di valutazione grazie, oltre ai 18 punti, ai 12 assist, gli 8 rimbalzi e i 9 falli subiti. Stante l’assenza di Fedrigo per il riacutizzarsi del problema muscolare che lo tiene a riposo da tempo, da segnalare poi l’ottimo ritorno in campo di capitan Azzimonti, recuperato a sorpresa e fin da subito un fattore per la causa bustocca.

Iniziale botta e risposta Collini-De Franco (4-4 al 3′), la successiva tripla di Vai nasce dal primo degli assist di Atsur. Poi ancora De Franco e un centro di Tagliabue (che però dovrà risedersi in panca in avvio di seconda frazione dopo aver commesso il terzo fallo già al 12′), un buon Aliprandi tiene in scia la squadra di Sebastiano Fumagalli (13-10 al 10′).

Con uno 0-6 a cavallo della prima sirena, gli ospiti passano a condurre (13-14 all’11’) e poi provano anche a scappare sull’asse Meroni-Aliprandi, che fanno le veci di Marinò e Fiorito, il temuto duo brianzolo ben arginato dalla difesa di casa (15-22 al 15′). Dopo il timeout di coach Nava, però, l’Hydrotherm torna a destarsi con la fuga in contropiede Novati-to-Vai e e due altre belle giocate di De Franco (doppia doppia 14+10 rimbalzi). Lissone viene così raggiunta a quota 26, mentre, nell’ultimo giro di lancetta del primo tempo, è Grampa a firmare il controsorpasso (31-28 al 20′).

Lissone rimette per un attimo il naso avanti al rientro dagli spogliatoi (31-32 al 21′, ultimo vantaggio brianzolo della gara), poi è un monologo biancorossoblù con Azzimonti grande protagonista. Ne nasce un 16-4 che lancia i padroni di casa: Busto sembra essere in pieno controllo del match, capace di rispondere puntualmente alle iniziative della Galvi con, via via, Atsur, l’energia di Croci (54-40 al 29′) e Tagliabue (56-42 al 30′).

Sembra fatta ma non è così. La squadra di Fumagalli, fino a quel momento sterile dall’arco (1/14 da 3 fino al 30′, 7/11 nell’ultimo quarto), si accende d’improvviso: 2-12 con quattro triple di quattro giocatori differenti (58-54 al 32′). Lissone però non riesce a tornare mai sotto le 4 lunghezze di margine, respinta dall’uno-due di Croci, dal graffio del “puma” Novati, dai dardi di un Atsur in “delirio di onnipotenza” (13 nell’ultimo quarto), da un’iniziativa di Grampa che, a -100”, è il sigillo sulla partita. Il tabellone recita 79-68 e il tempo rimasto non consente agli ospiti di rientrare, nonostante lo sforzo finale profuso. Busto può così festeggiare la sua quinta vittoria stagionale e iniziare a concentrarsi sul prossimo appuntamento, sabato sera a Gazzada, ultimo prima del turno di riposo.

Le parole di coach Gianni Nava a questo link: https://www.facebook.com/basketbustoarsizio/posts/2564590656932653

RISULTATI (6° turno): Nerviano-Desio 79-75, Rovello-Calolziocorte 94-68, Busnago-Gazzada 85-72, Cermenate-Mortara 61-75, Valceresio-Saronno 71-81, Cantù-Legnano 90-68, HYDROTHERM BUSTO-Lissone 79-74.

CLASSIFICA: HYDROTHERM BUSTO, Rovello 10; Saronno*, Lissone, Mortara, Nerviano 8; Desio*, Gallarate*, Cantù 6; Gazzada*, Legnano, Busnago 4; Cermenate* 2; Valceresio*, Calolziocorte 0.