Hydrotherm Busto Arsizio-Axpo Legnano 62-52 (17-20; 32-29; 41-44)
BUSTO: De Franco F. 10, Azzimonti 5, Atsur 9, Vai 7, Novati 2, Grampa 5, Croci 5, Caggiano ne, Tagliabue 10, De Franco R. ne, Fedrigo 9, Chiesa ne. All. Nava.
LEGNANO: Negri 13, Maiocco 6, Di Dio 15, Guidi 6, Speronello 8, Roncari, Ballarin ne, Angiolini, Fasani 2, Tognati ne, Corti 2. All. Saini.

BUSTO ARSIZIO – L’Hydrotherm torna da sola al comando della classifica grazie al successo nel derby. In un PalaDrago pieno in “ogni ordine di posti”, la squadra di Gianni Nava fa bottino contro i cugini di Legnano, ripetendo nella palestra amica l’impresa dell’andata. Due su due, quindi, per i biancorossoblù nelle sfide con i Knights, un risultato da stropicciarsi gli occhi se si pensa a quante erano le categorie di differenza tra le due società non più tardi di quattro anni fa.
Un piacere sfidare il sodalizio del presidente Tajana, ancora di più riuscire ad avere la meglio di una formazione che arrivava da cinque vittorie nelle ultime sei uscite. Non bastasse il curriculum recente, che Maiocco e compagni volessero provare a espugnare l’impanto di via per Samarate lo si è capito fin dalle prime battute. Gli altomilanesi provano anche a fare l’andatura, con un buon Negri, rimanendo al comando fino al 14′, rimanendo poi comunque in scia anche quando le due squadre si danno il cambio nel fare l’andatura (32-29 al 20′). Si gioca punto a punto per tutto in un terzo quarto in cui sono gli ospiti a fare più spesso l’andatura. Ma dopo il 41-44 del 30′.
Ecco però che arriva il cambio di marcia dei bustocchi. Un po’ come successo nell’altro derby, quello di Gallarate di inizio anno, la partita si decide nei primi minuti del periodo conclusivo. La difesa di casa alza il volume, in attacco sono prima De Franco a riavvicinare e quindi il solito Fedrigo a dare il primo minibreak (50-46 al 34′), Novati e Croci danno il +7 da meno di 4′ dalla fine. Nei 2′ conclusivi, nonostante Busto debba rinunciare ad Atsur, ci pensano Azzimonti e Grampa, dalla lunetta, a mettere al sicuro il successo e a far scoppiare di gioia i numerosissimi fan di fede bustocca, consci che, visti i passi falsi di Lissone e Saronno, l’Hydrotherm ora è tornata a guardare tutti dall’alto in basso.
L’intervista a coach Gianni Nava a questo link: https://www.facebook.com/basketbustoarsizio/posts/2730420640349653
I RISULTATI (16°turno): Rovello-Valceresio 66-60, Mortara-Gallarate 79-74, Lissone-Cantù 55-60, Desio-Saronno 85-61, Gazzada-Nerviano 71-72, HYDROTHERM BUSTO-Legnano 62-52, Calolziocorte-Busnago 61-85, riposa Cermenate.
LA CLASSIFICA: BUSTO 26; Lissone, Saronno 24; Gallarate, Desio, Mortara 20; Legnano 16; Rovello, Nerviano 14; Gazzada, Cantù 12; Cermenate*, Busnago 8; Arcisate 4; Calolziocorte 2.