Le strade di coach Gianni Nava e del Basket Busto Arsizio si dividono. Dopo quattro stagioni ricche di emzioni, il tecnico rhodense non sarà più alla guida della prima squadra griffata Hydrotherm.

«La scelta – spiega il GM Carlo Speroni – è esclusivamente legata a un percorso di rinnovamento che la società intende intraprendere per la prossima stagione. Nulla ci potrà togliere gli entusiasmanti risultati sportivi degli ultimi quattro anni sotto la guida di Gianni, a cui va il nostro piú sincero e sentito ringraziamento per l’umanità e la professionalità dimostrata, nonché per la signorilità con cui ha accolto la nostra decisione. Un grosso in bocca al lupo per il futuro professionale del nostro coach».

Quattro anni emozionanti difficili da dimenticare. Anzi, impossibili da cancellare dalla storia di questa società e del basket bustocco. Due promozioni nelle prime due annate, un esordio in C Gold in crescendo e un secondo campionato purtroppo dovuto lasciare sul più bello, con la squadra nei piani altissimi della classifica e con la concreta possibilità di giocarsi le proprie possibilità nella corsa alla Serie B.

Numeri incredibili quelli dei biancorossoblù sotto la guida di coach Nava: oltre il 70% di vittorie (70.6 per gli amanti della matematica) nei suoi quattro anni sulla tolda di comando bustocca. 96 vittorie, che sarebbero sicuramente arrivate in tripla cifra senza la sospensione di questa stagione, contro appena 40 sconfitte (di cui appena 9 al PalaDrago, fortino reso quasi inespugnabile).

Ma non solo numeri, perché Nava ha saputo gestire al meglio risorse tecniche e caratteriali, tesi corroborata dal fatto che le sue squadre sono sempre cresciute cammin facendo, arrivando al culmine della forma proprio in primavera. Ed è un peccato non poter avere la riprova anche in questo 2020, siamo sicuri che ci saremmo divertiti parecchio. Non va poi dimenticato il suo lavoro nel vivaio, sia da allenatore che da responsabile dell’intero settore giovanile bustocco.

Insomma Gianni, grazie per aver scritto pagine indelebili nei ricordi di tutti noi.

Ufficio stampa Basket Busto Arsizio