Le interviste, solitamente, si fanno a chi arriva, non a chi parte. Questo però è un caso particolare: coach Nava è stato uno di noi per quattro anni durante cui è stato artefice di imprese che non dimenticheremo mai. Quello che vi riportiamo di seguito è il suo messaggio di commiato da Busto Arsizio. E lo “anticipiamo”: grazie a te Gianni!

Con questo mio breve messaggio, vorrei mandare un caloroso saluto a tutte le persone conosciute in questi quattro anni passati sulla panchina di Busto, nei quali abbiamo vissuto stagioni ricche di vittorie e momenti esaltanti, segnate da una crescita costante della società e da ben due promozioni. E chissà, forse anche quest’anno ne avremmo potuta festeggiare un’altra, se la stagione non fosse stata interrotta dal dramma del Coronavirus: tutta la squadra, come il sottoscritto, ne era e ne é fermamente convinta!

In particolare, vorrei ringraziare i tanti GIOCATORI che ho avuto il piacere e l’onore di poter allenare in queste quattro stagioni, coi quali ho condiviso momenti meravigliosi ma anche scelte difficili, discussioni ma anche abbracci, scambi duri di idee ma anche retine tagliate!
Vorrei, poi, ringraziare tutto lo STAFF – dagli assistenti al preparatore atletico – e i DIRIGENTI, in primis Carlo Speroni che mi ha scelto e chiamato quattro anni fa, con i quali mi sono confrontato ed ho collaborato e soprattutto lo splendido PUBBLICO di Busto, vero sesto uomo della squadra.

Un’ultima parola di ringraziamento vorrei, invece, dedicarla ad una persona che non vuole mai comparire sui giornali, ma che nei momenti importanti è sempre stato presente e che ha permesso al Basket Busto Arsizio di rinascere e potersi affacciare nel basket che conta: grazie TIZIANO!

Auguro il meglio a tutti voi, vi saluto e vi assicuro che terrò sempre nel cuore questi quattro anni di basket, amicizie e vittorie.
Spero davvero che presto potremo tutti tornare sul magico campo di 28×15 per poter rivivere ancora le gioie di questo meraviglioso gioco!
Un abbraccio
“.

Coach Gianni Nava