Un’altra graditissima conferma per l’Hydrotherm della prossima stagione sportiva: Lorenzo Novati sarà ancora il playmaker dei biancorossoblù. Fortemente voluta da dirigenza e staff tecnico, la firma del “Pumma” è arrivata nel corso di questo weekend.

Il regista classe 1985 arriva da un campionato, il primo in maglia Basket Busto, con 6,3 punti, 5,3 rimbalzi e 2,7 assist di media con una valutazione di 11,9, la seconda di tutta la formazione allora allenata da Gianni Nava.

«Non mi era mai capitato di firmare così presto – commenta Lorenzo – , ma gli eventi di quest’anno hanno ovviamente cambiato le normali abitudini. Erano un paio di settimane che parlavo con la società. Avevo anche un’altra offerta più vicino a casa ma il progetto Busto, ugualmente ambizioso nonostante la rinuncia a Engin Atsur, è stato decisivo per convincermi a continuare a vestire questa maglia. E’ sicuramente un buon segno che la società si sia mossa già in questo periodo per provare ad allestire una formazione competitiva, sperando di poter poi giocare già da settembre».

Novati dà il benvenuto al neo tecnico Stefano Gambaro: «Non conosco personalmente coach Gambaro – prosegue – ma dalle prime chiacchiere mi ha fatto un’ottima impressione e tutti me ne hanno parlato benissimo. Farà indubbiamente bene, e, per quel che mi riguarda, cercherò di dargli una mano con la mia esperienza: sono convinto che disputeremo una buona stagione».

Due, su tutti, i ricordi indelebili della prima stagione al PalaDrago di Lorenzo: la mirabolante prestazione con Gallarate che è valsa l’emozionante vittoria nel derby e, ovviamente, la variopinte calze che Novati alterna nel corso della stagione e che lo rendono, insieme alla sua verve, uno dei personaggi più simpatici di tutta la categoria: «Le mie calze? Io sono sempre a caccia di nuovi modelli, sperando che la Federazione sia permissiva da questo punto di vista. Al massimo convincerò la squadra ad adeguarsi e a scegliere lo stesso colore di base».

Ufficio stampa Basket Busto Arsizio