I primi test amichevoli in terra lombarda valgono due vittorie per l’Hydrotherm. A confortare, però, al di là del risultato che adesso conta relativamente, sono soprattutto i buoni segnali di crescita per una squadra che si sta assemblando giorno dopo giorno e che, oltre a comprensibili difficoltà, ha fatto vedere anche tante belle cose. Tutto ciò dovento ancora rinunciare al suo capitano Teo Grampa, appiedato da un infortunio al polso che lo terrà ancora qualche settimana lontano dai campi, e, nello stesso ruolo, al giovane Caggiano.

Il primo risultato positivo sabato scorso al PalaDrago contro Opera, con una buona prestazione corale. Cinque i biancorossoblù in doppia cifra: De Franco F. 13, Gerli 12, Bossola 12, Corno 11, Vai 15.
“Una gara in cui abbiamo avuto un po’ di alti e bassi – commenta coach Gambaro – , approcciando male in difesa, subendo 13 punti nei primi 4’30” e mancando diversi tiri aperti che abbiamo preso: su questi aspetti dovremo sicuramente lavorare. Mi è però piaciuta molto la reazione successiva, che ci ha permesso di vincere la partita: non conta il risultato, il carattere sì.
A prescindere dall’andamento, però, vedo buono spirito di tutti, impegno e attenzione: i ragazzi seguono quelli che sono i dettami dello staff tecnico e si cercano l’uno con l’altro. Abbiamo però bisogno di alzare ulteriormente il ritmo e, con il rientro degli infortunati, avere l’opportunità di alzare il ritmo al 100%”.

Il secondo 71-69, sempre a favore della squadra bustocca, è arrivato a Lissone, in una gara chiusa all’overtime. Bossola 14, Vai 17, Corno 15 i più prolifici dell’uscita in terra brianzola; all’Hydrotherm mancava anche Gerli, tenuto precauzionalmente a riposo per un leggero fastidio fisico.
“Decisamente meglio, nonostante le tante assenze. Abbiamo fatti passi avanti sia in attacco che in difesa, contro una squadra ancora più impegnativa, che l’anno scorso era prima in classifica prima della sospensione forzata» è il commento dell’head coach del Basket Busto.

Domani, sabato 3, nuovo test, con un’avversaria di un livello superiore come Olginate. La gara avrà luogo alle ore 18 in terra lecchese.