Quale è il futuro dei campionati regionali e quindi di quei tornei a cui partecipano tutti i nostri tesserati? La situazione è complessa e il Basket Busto Arsizio sta cercando di valutare bene tutte le sfaccettature di una situazione che ovviamente va al di là della possibilità di proseguire l’attività competitiva. Vogliamo tutti tornare a emozionarci per un canestro, per una vittoria, per vedere i nostri ragazzi migliorare e divertirsi, giorno dopo giorno. Ma prima di tutto bisogna pensare alla salute di tutti, a partire ovviamente dei nostri giovani cestisti.

“Ad oggi – spiega il presidente Fabio Ferrarini – non c’è la certezza possa partire alcun campionato. Domani i responsabili dei Comitati regionali della FIP incontreranno il presidente nazionale Petrucci.
La nostra società sta attendendo di capire quale sarà l’esito di questo atteso incontro. Prima di tutto ci sarà da comprendere se verrà confermata l’intenzione di partire con alcuni campionati senior di competenza regionale, come quello di C Gold. In seconda battuta verranno manifestate le intenzioni circa i campionati giovanili, d’eccellenza o regionali.
Una volta apprese le scelte e le direttive della Federazione, la nostra società si esprimerà circa il proprio futuro prossimo, mettendo, in un ordine di importanza, al primo posto la salute dei nostri ragazzi.
Ad oggi possibilità diverse da quelle FIP – nello specifico l’Uisp – non sappiamo se saranno percorribili. La partecipazione ad altri campionati, la cui partenza peraltro non è ancora sicura, sarà comunque legata ai protocolli sanitari che regoleranno dette competizioni, al momento, a nostro modesto avviso, ancora poco sicuri.
Considerando che i ragazzi che frequentano le superiori non sono ancora stati autorizzati a tornare a scuola, pensare di poter partecipare a un torneo dove non è obbligatorio il tampone ci sembra non in linea con le direttive generali oltre che con il buon senso.
Aspettiamo tutti insieme le direttive di FIP e Governo. La nostra speranza è, ovviamente, quella di poter tornare in palestra appena possibile, ma di farlo in assoluta sicurezza”.

Ufficio stampa Basket Busto Arsizio