L’ennesima montagna da scalare per i biancorossoblù. Domenica al PalaDrago, alle ore 18, arriverà Saronno, ennesima concorrente per i piani alti, altissimi, della C Gold che l’AB è stata chiamata ad affrontare in questo complicato avvio di torneo. Reduce dal passo falso di Gazzada, la formazione guidata da coach Alberto Mazzetti confida di ritrovare, sulle assi amiche dell’impianto di via per Samarate, il successo sfumato nel corso delle due trasferte fino a ora disputate e che invece era arrivato con Milano3, all’esordio casalingo.

La Robur è però, come già accennato, cliente scomodissimo: l’ossatura è la medesima che quest’estate ha guadagnato la promozione in Serie B, rinunciandovi poi e scambiando i diritti con Legnano. Ma le mire degli “amaretti” sono sempre le medesime: puntare al bersaglio grosso. Lo dicono i “correttivi” apportati, per una ragione o per l’altra, nella pausa estiva. Lo dicono i risultati di questo inizio di torneo perché, pur sconfitta a Mortara, Saronno ha rifilato due sonore scoppole prima a Opera e, la scorsa settimana, alla Valceresio. Tanti i possibili protagonisti di questa squadra, provvista, sostanzialmente, di due quintetti adatti a disputare con profitto il primo campionato regionale. Per non fare torto a nessuno, citiamo chi in questo primo scorcio ha trovato con maggior costanza il canestro, ovvero Gurioli (13 di media), Tresso (10,7), De Capitani (9), Fusella (8). Ma come dimenticare, tra gli atleti a disposizione del tecnico Renato Biffi, il gigante Politi, l’ex Pallacanestro Varese Lorenzo Gergati, il bustese di nascita Andrea Marusic.

«La nostra tappa di montagna di questo inizio di campionato prosegue con un altra vetta hors categorie – commenta coach Mazzetti – Domenica affronteremo una squadra molto forte che, al di là del cambio dell’allenatore, in campo ha mantenuto la medesima fisionomia dell’ultima stagione; Mariani e Beretta sono stati sostituiti da due ottimi giocatori come Gergati e Cozzoli. Dispongono quindi di una combinazione tra senior e under che nessuno ha nel nostro girone. Hanno profondità nel roster e under di qualità che giocano già da veterani. Per quel che ci riguarda dobbiamo, a tutti i costi, fare passi avanti in quanto ad autostima, qualità del gioco e per come in campo andiamo e applichiamo la nosta idea di fare pallacanestro. Certo che in questo momento i risultati non sono dalla nostra parte, ma dobbiamo anche constatare che in queste prime quattro giornate avevamo in calendario quattro delle prime cinque squadre di questo raggruppamento. Avvremmo anche potuto vincere tutte le partite, ma i fatti raccontano che ne abbiamo portata a casa solo una, combattendo sempre ma mai giocando al nostro 100%».

Domenica 17 ottobre la palla a due sarà alzata, come di consueto alle ore 18. Arbitreranno Claudio Marconetti di Rozzano e Federico Parolini di Concorezzo. Rispetto al primo match interno, l’accesso al PalaDrago sarà consentito a un numero maggiore di persone visto che, da questa settimana, le indicazioni governative ampliano il limite di legge al 60% della capienza massima dell’impianto. Per poter entrare, sarà altresì necessario effettuare la prenotazione online sul nostro sito (https://basketbustoarsizio.it/shop/) seguendo le modalità qui descritte: https://basketbustoarsizio.it/2021/09/30/prenotazione-online-dei-biglietti-per-le-partite-interne.

IL PROGRAMMA (4° turno) – Sabato: Mortara-Milano3, Gallarate, Varese Academy, Valceresio-Opera. Domenica: BUSTO-Saronno. Martedì: Nerviano-Gazzada.
LA CLASSIFICA: Gallarate, Gazzada, Mortara 6; Nerviano, Saronno 4; BUSTO, Milano3 2; Valceresio, Varese, Opera* 0.