Il girone d’andata dell’AB si conclude con la trasferta di Opera. Un altro match complicato per la squadra di Alberto Mazzetti, contro una formazione che sta attraversando un momento molto felice di forma. Gli Spartans, infatti, sono reduci da due successi consecutivi, l’ultimo dei quali è il fragoroso +20 con cui hanno espugnato il campo dell’ex capolista Gazzada, e stanno risalendo la classifica dopo aver scavalcato Academy, Valceresio e Nerviano. Quella milanese è tra l’altro la formazione che, Milano3 a parte, è andata più vicina a battere la prima della classe Gallarate. Protagonista del successo con Gazzada è stato Manuel Pastori: l’ala cresciuta nel settore giovanile dell’Olimpia Milano, e poi passato anche da Bernareggio e Legnano, sta viaggiando a 14,5 punti di media a partita. Ma non è l’unico a sapere mettere in difficoltà le difese avversarie: in doppia cifra viaggiano anche Pontisso (12,9 per il classe ’93 già visto anche a Mortara) e Tannoia (12,4 per il play ex Vittuone e Trecate). I biancorossoblù, pur dovendo ancora fare i conti con numerosi problemi sotto canestro, hanno una striscia positiva aperta di cinque gare, con l’ultima affermazione ottenuta sabato scorso a Masnago contro Varese.

L’ultimo scontro tra le due squadre, proprio sul campo di Opera, è datato girone di ritorno della stagione 18/19, la prima di Busto in C Gold: seppur con una situazione di classifica opposta, a vincere furono i padroni di casa, già all’ora allenati da Marco Celè, che riuscirono a tenere l’attacco bustocco ad appena 49 punti segnati (59-49 il finale).

«Incontriamo una squadra oggettivamente in fiducia – commenta coach Alberto Mazzetti – , che arriva da due vittorie in fila e che ha vinto agevolmente a Gazzada, cosa non da tutti. Al di là di un inizio di stagione caratterizzato da infortuni, Opera è cresciuta parecchio e, soprattutto in casa, è una squadra che ha sempre reso la vita difficile a tutti. Noi dobbiamo andare in trasferta tenendo subito alto il ritmo dell’intensità, con un buon atteggiamento emotivo e tecnico e cercare di non permettere ai nostri avversari di fare le cose che a loro vengono meglio ed evitare che entrino in fiducia. In attacco chiedo alla mia squadra tanta circolazione di palla, buon ritmo di gioco, precisione nelle esecuzioni, tanta energia e un alto senso di responsabilità nell’affrontare una partita difficile».

La gara si svolgerà dopodomani, domenica 19 novembre, nella nuova tensostruttura di Opera, in via Lombardia. Palla a due alle ore 18, arbitreranno Nicola Cantarini di Annicco e Alessandro Margarita di Milano. Non è prevista alcuna diretta streaming del match.

IL PROGRAMMA (9°turno): Mortara-Gazzada, Milano3-Varese Academy, Valceresio-Nerviano, Saronno-Gallarate, Opera-BUSTO.
LA CLASSIFICA: Gallarate 14; BUSTO, Saronno 12; Gazzada, Milano3 10; Mortara 8; Opera 6; Nerviano 4; Varese, Valceresio 2.