AB Busto Arsizio-Esse Solar Gallarate 82-84 (20-17; 36-32; 52-66)
BUSTO: Banfi, Gentili 14, Kulevicius 22, Benzoni 14, Niang, Alesina ne, Beretta 2, Ben Salem 15, Romanò 15, Tosto ne, Alberti ne, Albique ne. All. Mazzetti.
GALLARATE: De Bettin 9, Passerini F. 29, Croci 5, Filippi 12, Danelutti 12, Ielmini 2, Picotti ne, Passerini T. ne, Ezzaouia ne, Ciardiello 9, De Donà 2, Goretti 2. Coach Gambaro.

BUSTO ARSIZIO – Gallarate ferma la corsa dell’AB. Un derby emozionante fino in fondo quello tra le due capoclassifica, deciso sostanzialmente dall’incredibile parziale che la Esse Solar piazza nel giro di 4′ nel terzo quarto, da 44-39 a 46-61. La rimonta bustocca dell’ultimo quarto, che parte addirittura da -20, è commovente, quasi eroica, ma si ferma a un punto da completarsi.
Tante assenze da una parte e dall’altra: Albique e Azzimonti per i padroni di casa, Clerici e Calzavara dall’altra. Ma una novità per parte: Beretta per Busto e l’ex Croci dall’altra, che aveva già vestito entrambe le maglie e che il sodalizio del presidente Valentino ha prelevato da Venegono in settimana.

Gallarate è più veloce dai blocchi di partenza (0-6 immediato, poi anche 5-13 con Filippi), ma Busto spreme energia dalla panchina con gli ingressi di Romanò e Ben Salem, alla prima sirena è già avanti 20-17 e poi rilancia con i primi squilli di Kulevicius. Lo scarto si allunga fino a +10 e poi accorcia fino al 36-32 al 20′. La gara prosegue con un appassionante botta e risposta fino al 41-39 del 24′, poi l’inerzia cambia in un attimo, spinta anche dall’episodio che toglie dalla partita il neo-acquisto Beretta. Scintille con Croci, che trattiene malamente l’ex saronnese, reo poi di reagire. Gli arbitri valutano colpevole solo ed esclusivamente il 22 biancorossoblù e ne nasce un 7-0 in una sola azione, che stende moralmente la squadra di Mazzetti. La zona di casa vacilla, il BBG va a segno 6 volte dall’arco nel terzo quarto, spinta da uno scatenato Passerini e ispirato da un De Bettin che pennella assist e giocate. Al 32′ Ciardiello firma la tripla del +20 esterno (54-74): sembra la pietra tombale sulla partita. E invece no, perché questa Busto ha cuore, e tanto, oltre che talento: difesa dopo difesa, rimbalzo dopo rimbalzo, canestro dopo canestro, i ragazzi di Mazzetti mettono insieme un 19-0, chiuso da un dardo frontale di Benzoni, che riporta miracolosamente i padroni di casa a una sola lunghezza di distanza. Mancano 4’14” al termine e tutto è di nuovo in gioco. Gli episodi, però, tornano a premiare Gallarate, che va a segno con la specialità di casa Ciardiello e negli ultimi 100” amministra un +6 che Busto non sa più ricucire nonostante i tentativi, fino al respiro conclusivo.

I RISULTATI (10°turno): Varese Academy-Nerviano 62-66, Valceresio-Mortara 59-56, Gazzada-Milano3 79-73 , Opera-Saronno 74-84, BUSTO-Gallarate 82-84.
LA CLASSIFICA: Saronno, Gallarate 16; BUSTO 14; Milano3, Gazzada 12; Mortara 10; Nerviano 8; Opera 6; Valceresio 4; Varese 2.