AB Busto Arsizio-Pallacanestro Milano 70-46 (19-7; 36-14; 54-29)
BUSTO: Banfi, Gentili 7, Kulevicius 11, Benzoni 2, Albique 10, Beretta 4, Alesina, Ben Salem 11, Romanò 12, Tredici 13, Alberti, Tosto. All. Mazzetti.
PALL.MILANO: Cattaneo M. 6, Giocondo 10, Casati 5, Reali 9, Gorla, Ruoti 2, Clementoni ne, Cattaneo T., Premier 2, Paleari 10, Soldati 2, Izzo ne. All. Petitti.
BUSTO ARSIZIO – Tanta difesa e buone trame di gioco assicurano all’AB il secondo posto finale al termine della regular-season. Un piazzamento, quello ottenuto dalla squadra di Alberto Mazzetti, che si assicura il fattore campo per tutti i playoff, qualora i biancorossoblù dovessero riuscire a passare i diversi ostacoli che arriveranno da qui in poi, a partire dal primo turno dove dall’altra parte ci sarà Piadena. Dopo il successo di Pizzighettone con Gallarate della sera prima, tutti pronti con calcolatrici e tabelline per capire, nel complicato gioco del quoziente canestri, con quanti punti di scarto Busto avrebbe dovuto vincere per sopravanzare, oltre a Lumezzane, anche Pizzighettone.
Una gara quasi mai in discussione quella consumatasi nel caldissimo PalaDrago: le temperature estive non spaventano Benzoni e compagni, che tentennano solo una manciata di minuti e, una volta incassate le triple del giovane playmaker Michele Cattaneo e del sempiterno Dino Reali (6-6 al 5′), chiudono a doppia mandata la propria metà campo e iniziano a scappare, sbagliando quasi nulla da dentro l’area (9/12 fino al 10′: 3/4 di Albique con assist preziosi di Gentili, 2/3 di Kulevicius e 2/2 del subentrante Romanò). Il 19-7 della prima sirena è solo il preludio di quello che verrà dopo e che permetterà ai padroni di casa di lasciare da parte calcoli particolari e di godersi una partita mai in discussione, sia per il successo finale, sia per lo scarto da accumulare per agguantare il secondo posto. Dopo un avvio a ritmi più blandi e consoni alla squadra di Petitti e del patron Cattaneo, la difesa produce recuperi e soprattutto rimbalzi (47-31 il computo finale di quelli difensivi) che alimentano la vena corsaiola di Busto. Sostanzialmente tutti mettono la propria firma, soprattutto Ben Salem e Beretta, altra energia importante che arriva dalla panchina. Il 36-14 del 20′ è sostanzialmente già sufficiente, ma l’ultima spallata l’AB la piazza proprio in apertura di ripresa, toccando il +31 con Kulevicius e Albique. Da lì in poi è quasi solo accademia, con la Pallacanestro Milano (priva del bomber Clementoni e con Paleari al rientro) che ritorna una volta sotto quota meno venti, senza però andare troppo in là. A fare la guardia ci pensa il buonissimo finale di Ben Salem e Tredici.
Ora testa subito ai playoff, con Busto che esordirà già domenica prossima (22 maggio, ore 18) al PalaDrago contro Piadena, seconda nel girone Silver, quello che metteva di fronte le peggiori cinque di ciascun raggruppamento della prima fase. Gara-2 si giocherà mercoledì 25 (ore 21) in terra cremonese, mentre l’eventuale “bella” al PalaDrago, domenica 29.
Qui trovate le interviste a fine partita a Iheb Ben Salem e coach Alberto Mazzetti:
https://youtu.be/Uw6pyCAGsSc
Qui le immagini integrali della partita, sul nostro canale YouTube, con il commento di Giovanni Ferrario ed Enrico Salomi:
https://youtu.be/TGh8KdjZV6g
I RISULTATI (11°turno): Gardone-Social Osa Milano 79-66, Iseo-Romano Lombardo 86-63, Bocconi Milano-Gazzada 53-63, Mazzano-Saronno 77-86, Milano3-Cernusco 65-67, Pizzighettone-Gallarate 75-52, BUSTO-Pall.Milano 70-46.
LA CLASSIFICA: Gallarate 28; BUSTO, Pizzighettone, Lumezzane 26; Iseo 22; Gazzada, Saronno 20; Pall.Milano, Gardone, Cernusco 18; Social Osa, Bocconi 12; Milano3, Romano, Mazzano 8.
Giovanni Ferrario – Ufficio stampa Basket Busto Arsizio