L’ultima. La decisiva. Quella per entrare nell’olimpo dei grandi del basket bustocco, come gli eroi che quaranta anni fa vestivano le canotte gialloverdi dell’Omega Bilance e che sono stati co-protagonisti della presentazione dello scorso settembre, come se volessero passare il testimone a Benzoni e compagni. Sono passati nove mesi dall’inizio di questa stagione che domenica vivrà, comunque vada, il suo epilogo. La Serie B, il terzo campionato nazionale, è lì, a una sola vittoria di distanza. Il PalaDrago, a partire dalle ore 18, ospiterà la “bella” tra la squadra di coach Alberto Mazzetti e Pizzighettone, degnissima avversaria dei biancorossoblù, vicinissima mercoledì a Soresina a far propria questa finale e la promozione. E invece no, sotto di 17 punti a metà del terzo quarto, con le spalle al muro, Busto è riuscita a rinascere, risorgere, vincere e continuare a sognare.

«Siamo orgogliosi di aver riportato a casa nostra la serie – commenta coach Mazzetti – dopo aver pareggiato i conti in trasferta, dopo essere passati dall’inferno e ritorno. Dobbiamo fare tesoro di quanto accaduto a Soresina, cercando di non ripetere gli errori commessi, soprattutto in avvio, quando abbiamo subito la componente agonistica dei nostri avversari, bravissimi a prendere molti più rimbalzi di noi, e la loro precisione nel tiro da tre. Poi, dopo il -17, ci siamo compattati, gli abbiamo tolto circolazione di palla, riuscendo a proteggere l’area e a correre in contropiede, aumentando anche le percentuali dalla lunga distanza. Domenica dovremo equilibrare la situazione a rimbalzo e registrare l’aspetto emotivo, evitando di essere nervosi e farraginosi come nel primo tempo di mercoledì, quando abbiamo subito addirittura 45 punti.

La “bella” sarà una gara diversa da tutte le altre, sappiamo che ora non c’è più domani, né per noi, né per loro. Proprio per questo dovremo trovare lo spirito giusto, quello che ci dovrà spingere a fare qualcosa in più per ottenere il risultato che tutti noi vogliamo».

La “finalissima delle finalissime” si giocherà domenica al PalaDrago, alle ore 18. Arbitreranno Giacomo Vincenzi di Curtatone e Andrea D’Amico di Legnano.